Imparare la Matematica saltando

Scotch colorato, concentrazione e voglia di imparare! Ecco tre semplici ingredienti per imparare la matematica divertendosi…alla BBE Primary School funziona così.

A terra, con scotch colorato, abbiamo disegnato una linea divisa in 20 parti uguali, ciascuna delle quali rappresenta una unità. Le 20 parti sono separate da tacche verticali sotto cui sono scritti i numeri da 0 a 20 in ordine crescente. Perchè a terra? Perchè i bambini possono camminarci o saltarci sopra! In questo modo, divertente certo, ma anche empiricamente valido, essi associano ben presto il numero alla quantità.

La finalità della nostra linea rossa è quella di dare la possibilità agli studenti di familiarizzare con i numeri, le quantità e di favorire l’introduzione al concetto di addizione e di sottrazione. La rappresentazione dei numeri sulla retta e, più tardi, l’interpretazione geometrica delle operazioni che essa consentirà, costituiscono strumenti concettuali basilari per far sì che ciascun bambino metta a fuoco, progressivamente, un’immagine mentale adeguata del sistema dei numeri naturali.

Chiedere ai bambini di muoversi lungo tale linea passando da una unità all’altra, senza uscire dal percorso, secondo alcune regole come ad esempio: fare un passo avanti, due passi avanti, tre passi avanti (e contandoli ad alta voce), fare un passo indietro, due passi indietro…ed invitare i bambini, man mano che fanno i passi, a leggere i numeri che incontrano, è una modalità per farli sentire protagonisti del loro apprendimento.

Studenti attivi, che vivono in prima persona il processo di apprendimento e che per apprendere utilizzano tutti i sensi!

L’attività della linea dei numeri a terra è uno degli esempi della nostra didattica ludica; una didattica che si ispira fortemente alla teoria della TPR (Total Physical Response) in base alla quale è auspicabile l’utilizzo del movimento e del coinvolgimento di tutto il corpo nel processo di apprendimento ed in generale nella comunicazione. BBE, nella sua Primary School, ha voluto esportare la teoria della TPR, generalmente utilizzata per l’apprendimento della seconda lingua, anche alle altre materie…perchè è bello imparare divertendosi, ma è anche più efficace!

POST RECENTI

Bilinguismo in asilo nido: perchè è importante!
5 Giugno 2019
Giocare è una cosa seria
18 Maggio 2019
Ester Bonnet Parade
17 Aprile 2019
Il laboratorio teatrale … è un gioco serio
2 Gennaio 2018

Iscriviti alla newsletter